PEDALARE PER RICORDARE

BLO - 10

Buon viaggio Giovanni !

E’ iniziato oggi il percorso a tappe che porterà Giovanni Bloisi sino allo Yad Vashem, il Memoriale in Israele che documenta la storia del popolo ebreo e la Shoah. Presso la Cooperativa di Biumo e Belforte  l’A.N.P.I., rappresentato dalla presidente Ester De Tomasi,  ha organizzato un incontro aperto al pubblico e a salutare Bloisi c’erano, tra gli altri, il sindaco di Varese Davide Galimberti, il sindaco di Lozza e consigliere provinciale Giuseppe Licata, il consigliere comunale Fabrizio Mirabelli,  il coro  Rebelde con le sue canzoni di lotta e resistenza,  e anche noi di Fiab Ciclocittà.

Bloisi ha spiegato come  si è imbattuto nella storia dei bambini ebrei orfani sopravvissuti allo sterminio e ospitati nel dopoguerra a Sciesopoli (Selvino, BG) e perché desidera fortemente che la memoria di quei fatti resti viva.

Pedalerà quindi lungo l’Italia da nord a sud, fermandosi in scuole e ovunque ci siano persone e associazioni disponibili a ricordare i tragici eventi del recente passato per trarne speranza per il futuro. E’ atteso ad esempio a Casoli (CH), dove tra il 1940 ed il 1944 fu attivo un campo di concentramento.

Si è definito con orgoglio “ciclista solitario”, viste anche le sue precedenti esperienze di viaggio, evidenziando però come da viaggiatori solitari si riesca ad incontrare concretamente gli altri.

Confidiamo che in questo viaggio Giovanni sarà poche volte solo e molto  supportato dalla solidarietà di tante persone.

LS