Bici-park alle stazioni di Varese

rastrelliere bici Nord Varese 1

Un sondaggio conferma l’esigenza di un posto sicuro contro il furto per lasciare la bicicletta e prendere il treno.

Il 18 settembre, nel corso della settimana europea della mobilità i volontari di FIAB Ciclocittà hanno svolto un sondaggio alle due stazioni principali di Varese, FNM di p.le Trento e FS di p.le Trieste, per verificare l’interesse tra i viaggiatori a disporre di un parcheggio bici sicuro contro i furti.

La combinazione della bicicletta con il trasporto pubblico può essere infatti la soluzione vincente per coprire il primo e/o l’ultimo tratto degli spostamenti pendolari quotidiani.

Dalle ore 6,30 alle 9,30 circa, è sato offerto ai viaggiatori delle due stazioni un breve questionario, raccogliendo 156 risposte.

I dati fondamentali
• la larga maggioranza delle risposte (140) viene da pendolari, dei quali la maggioranza viaggiatori FNM, circa il 68%;
• oltre la metà dei partecipanti al sondaggio (82) utilizzerebbe “spesso” o “regolarmente” un parcheggio bici sicuro:
• oltre i 2/3 dei partecipanti al sondaggio, sarebbe disponibile a sostenere un costo per l’utilizzo del parcheggio.

Sono dati tanto più significativi se confontati con l’attuale situazione dell’offerta e dell’uso delle pessime rastrelliere oggi presenti alle stazioni (v.report rilevamento bici report rilevazione bici)

Conclusioni
Se consideriamo che per le modalità di svolgimento il sondaggio ha raggiunto solo un campione fortuito di passeggeri e che un parcheggio custodito potrebbe essere apprezzato anche da molti viaggiatori occasionali è vivamente auspicabile l’Amministrazione Comunale, magari di concerto con i rispettivi enti ferroviari metta in cantiere la realizzazione di questo servizio. Si può partire dal semplice allestimento di uno spazio chiuso accessibile con badge e sorvegliato da telecamere e allarmi, per puntare poi a una vera e propria velo-stazione